Dopo lo stop natalizio, riprende il campionato della massima serie femminile , dove le Donne Etrusche affrontano la capolista Montevirginio.

Al match assiste uno spettatore d’eccezione, il coach della nazionale Andrea Di Giandomenico, venuto in uno dei suoi giorni liberi prima dell’inizio del 6 nazioni, fino al campo del villaggio del giovane di Castiglion Fiorentino, per osservare le ragazze di entrambe le compagini.

L’incontro parte subito con le squadre che si affrontano faccia a faccia, ma nei primi minuti è il Montevirginio che impone il proprio gioco andando in meta con il centro che buca le maglie della difesa etrusca andando a schiacciare in mezzo ai pali.

Poco dopo tocca ancora alle romane marcare la seconda meta dell’incontro, con l’estremo che dopo una bella corsa, recupera il pallone e schiaccia alla bandierina per il momentaneo 0-12.

Da qui in poi le Etrusche entrano in partita e mettono più volte in seria difficoltà le avversarie, senza, complice anche una buona difesa ospite, concretizzare quanto di buono costruito.

Finalmente dopo un continuo possesso palla, le padrone di casa schiacciano alla bandierina con Mastroforti dopo una bella azione corale di squadra andando sul 5-12 ; rimane giusto il tempo per un calcio di punizione del Montevirginio e si va a riposo sul 5-15.

Nell’intervallo coach Villanacci sprona le sue a sprecare di meno ed entrare in campo cercando di dare il meglio senza timori reverenziali e mostrando alla capolista tutto il proprio valore.

La ripresa inizia sempre con le padrone di casa in continua crescita, forti anche del fatto di avere oggi una mischia con una marcia in più, che mette in costante difficoltà le romane, ma quest’ultime sono brave ed efficaci sulle poche palle a disposizione e, infatti, al 25 st vanno a schiacciare la terza meta per il 5-20.

Dopo questa battuta d’arresto, le Etrusche cercano in tutti i modi di riagganciare il risultato rimanendo per molto tempo sulla metà campo avversaria, fino a quando, dopo un vantaggio nei 5 m che dura diversi minuti, Pagani batte veloce e schiaccia la seconda meta etrusca, Bianchi trasforma e il punteggio va sul 12-20.

Il tempo passa inesorabile e l’arbitro fischia la fine di una bellissima partita dove le due squadre si sono date battaglia affrontandosi, nel rispetto delle regole, viso a viso.

Coach Villanacci a fine partita dichiara: “oggi abbiamo giocato una partita ad alto livello, la squadra ha dato il massimo e sono veramente orgoglioso di loro, in settimana lavoreremo per correggere ciò che oggi abbiamo sbagliato, ma le ragazze si sono accorte già, che senza quei piccoli errori commessi, oggi risultato poteva essere ben diverso”.

DONNE ETRUSCHE: Mastroforti, Pinto, Scialdone G.( Piccioni), Matteo (Cimino G.), Bettarelli, Bianchi, Pagani, Marcorelli, Isolani, Rossini, Roggi, Cimino A. ( Lanini), Al Majali, Di Renzo, Cimino (Massini)

A disp: Panfili, Martignago, Biscarini , Sparla

Coach: Villanacci

Similar Posts